Accertamenti della sicurezza post contatore

L’Autorità per l'energia elettrica ed il gas, con la delibera 40/04 aveva prescritto le modalità e le procedure per l'accertamento obbligatorio della sicurezza degli impianti di utenza a gas e le procedure necessarie all'attivazione della fornitura. Tali procedure prevedevano un accertamento di tipo documentale.
La suddetta delibera è stata abrogata dalla 40/2014/R/Gas, integrata dalla 261/2014/R/Gas dove vengono illustrate le nuove “disposizioni in materia di accertamenti della sicurezza degli impianti di utenza a gas”. Disposizioni che hanno decorrenza 01 Luglio 2014, data di entrata in vigore dei nuovi moduli e allegati F/40, G/40, H/40 e I/40 che sostituiscono quelli precedenti.
Tale delibera si applica a tutti gli impianti di utenza alimentati a gas per mezzo di reti, con esclusione di quelli destinati a servire cicli produttivi industriali o artigianali (uso tecnologico), fermo restando quanto previsto da altre leggi e norme tecniche vigenti.
L'accertamento, di competenza delle società di distribuzione, tenuta all’obbligo di subordinare l'inizio dell'erogazione del gas all'esito positivo dell'accertamento della documentazione che attesti la corretta esecuzione dell'impianto, sarà effettuato non solo per i nuovi impianti, ma anche per gli impianti modificati e/o trasformati.
Le imprese di distribuzione saranno quindi tenuti ad effettuare l’accertamento documentale dei seguenti impianti:
  • Impianti di utenza nuovi
  • Impianti di utenza trasformati
  • Impianti di utenza modificati:
    • Impianti precedentemente alimentati a GPL
    • Riattivazione a seguito di spostamento del contatore
    • Riattivazione a seguito di lavori per ampliamento o manutenzione dell’impianto
    • Riattivazione della fornitura per punti precedentemente disattivati e modificati

Allegati informativi:

  • Allegato F/40 - informativa per le richieste di preventivazione lavori pervenute al venditore.
  • Allegato G/40 – informativa per le richieste di attivazione della fornitura.

Moduli che il cliente finale dovrà consegnare debitamente compilati e firmati:

  • Allegato H/40 (per richieste di attivazione della fornitura pervenute al venditore a partire dal 01 Luglio 2014).
  • Allegato I/40 (deve essere consegnato all'installatore, che lo restituirà compilato, timbrato e firmato insieme alla documentazione tecnica elencata nello stesso Allegato I - per richieste di attivazione della fornitura pervenute al venditore a partire dal 01 Luglio 2014).
Consultando il sito web del Comitato Italiano Gas, è possibile visualizzare il documento "LINEE GUIDA CIG n.11". Tale documento tecnico può essere consultato a titolo propedeutico per una corretta attuazione della deliberazione 40/14 smi, infatti esso indica, oltre ai riferimenti normativi le modalità e la procedura per l’attivazione della fornitura di gas per un nuovo impianto e impianti modificati o trasformati.
Informazioni pubblicate ai sensi dell'articolo 13 della delibera n.40/14 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas